giovedì 13 settembre 2007

In viaggio con papà: non ci manca niente

Tra-duco dall'ultimo numero di L'espresso (13 settembre 2007)
Senza grazia e senza giustizia
di Gianluca Di Feo

Mastella e il figlio al Gran Premio di Monza con l'Airbus presidenziale. Un viaggio privato a carico del contribuente nel giorno dei tagli alle spese. Mentre ai giudici manca la benzina.

I magistrati non hanno la benzina per le auto ma il ministro della Giustizia non lesina certo sul carburante. Soprattutto quando si tratta di accontentare amici e famiglia. E concedersi una bella gita domenicale. Sì, perché per l'escursione al Gran Premio di Monza Clemente Mastella non ha badato a spese, tutte però a carico di altri. Il Guardasigilli ha volato da Salerno a Milano con l'aereo di Stato. Non un jet qualunque, ma l'Air Force One italiano: uno dei lussuosi Airbus presidenziali, praticamente una suite con 40 poltrone e ogni genere di comfort. Un velivolo di alta rappresentanza, roba da far invidia a sceicchi e magnati: la Rolls Royce con le ali costa oltre 55 milioni di euro. Poi dalla zona militare di Linate, in teoria una fortezza inaccessibile, il ministro è passato all'area Vip dello scalo milanese, quella dove sono di casa i Falcon di Berlusconi e di Tronchetti Provera, quella riservata a chi i privilegi li paga di tasca sua.

Il "nostro" replica sulle pagine di La Repubblica: sembrerebbe tutta "colpa" di Rutelli...

ROMA - Nessun privilegio ma solo un volo al quale era stato chiamato ufficialmente il vicepresidente del Consiglio Francesco Rutelli. Nei confronti del ministro della Giustizia Clemente Mastella "L'espresso" ha avviato "una campagna affatto giornalistica con evidenti finalità politiche".

3 commenti:

giakaos ha detto...

Non dimentichiamoci poi dell'ambulanza che nel bel mezzo di un soccorso per un incidente fra macchine, i medici sono costretti a bloccare i loro procedimenti perchè deve passare Berlusconi con tutta la scorta che corre per prendere l'aereo e andare in vacanza.
Se questa è democrazia... è una presa per il c....!

Irene. ha detto...

... HAI RAGIONE, DEVO RITROVARE ANCHE QUEL BELLISSIMO SPUNTO. effettivamente il Berlusca è uno dei nomi che proprio mancano in questo nostro blog di sutdio ed approfondimento personale (ovvero la scuola elementare del voto).
Rimedierò presto.
Grazie!

giakaos ha detto...

manca perchè ormai ha fatto scuola... se una cosa la fa lui si sa... è così... poco onesto.
adesso quello che ha fatto lui lo fanno gli altri.
hai presente il gioco delle scimmiette?
quando uno fa un verso tutti glialtri copiano...